Italia, qualificazioni Euro 2020. Mancini: “Arrivano le partite che contano”

19/03/2019

A breve si comincia a fare sul serio. Dopo tante amichevoli e la discreta esperienza in Nations League, l’Italia di Roberto Mancini si prepara ad affrontare Finlandia e Liechtenstein nelle prime due partite valide per il Gruppo J di qualificazioni agli Europei di calcio 2020.

“Da adesso le partite iniziano ad essere molto importanti – ha dichiarato il ct in conferenza stampa – si sentirà un po’ più il peso di queste gare, ma sono fiducioso perché vedo che i ragazzi hanno tanto entusiasmo. Il primo match di solito è il più difficile e dobbiamo iniziare bene. Vorrei che la squadra mostrasse la stessa voglia di vincere delle gare precedenti, la stessa voglia di attaccare e la capacità di difendere quando c’è da difendere”.

“Rispetto a quattro-cinque mesi fa – ha evidenziato il Commissario tecnico azzurro – lo spunto più interessante del campionato è che stanno giocando di più i giovani che sono nell’orbita della Nazionale maggiore e dell’Under 21 e che di conseguenza sono tutti migliorati. Ho convocato qualche giocatore in più per poterlo valutare e perché non sapevo le condizioni di tutti i ragazzi. Ho anche lasciato qualcuno a casa con grande dispiacere”.

In merito a Balotelli e Belotti, non convocati per questa prima tornata di gare: “Mario non è ancora nelle condizioni ottimali per giocare in Nazionale. È cresciuto a livello fisico, ha una buona media realizzativa e può migliorare ancora: da lui ci aspettiamo tanto. Belotti è un ragazzo giovane, anche lui sta migliorando e può fare molto meglio: potrà tornare in Nazionale come tanti altri giocatori”.

Con Zaniolo e Kean in probabile rampa di lancio, Roberto Mancini ha un pensiero anche per i Verratti e Jorginho: “Stanno facendo bene, se giocassero ancora più partite insieme migliorerebbero ancora. Anche altri calciatori come Piccini e Grifo che giocano all’estero stanno andando molto bene”.

La Redazione

Link Utili: I convocatiIl calendario delle qualificazioniI gironiIl cammino dell’Italia


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annunci

Seguici su Twitter